Home » Archivio Runnig Pentria

Archivio Runnig Pentria

Corsa dei santi Roma 01/11/2013

Nella bellissima cornice di piazza S,Pietro a Roma si è svolta la bellissima corsa dei santi sulla distanza di 10 km con circa 1000 concorrenti tra agonistici e non. Dal molise un pulman di varie società: Atletica Agnone promotrice dell'iniziativa, Running Pentria e amatori molise. Dopo la gara abbiamo ascoltato le bellissime parole di Papa Francesco come di suo consueto L'Angelus Domenicale e festivo. Il proseguo della giornata si è svolta all'insegna della buona cucina di alcuni compaesani di  Agnone nel loro risporante alle porte di largo argentino. Un personale ringraziamento al presidente Labbate e alla piccola ma grande compagine dell'amatori Campobasso.

3h04’14’’ – 3h10’43’’ – 3h40’23’’ Maratona di New York

 Questi sono i risultati dei tre Gianfrancesco della maratona di New York che si è corsa domenica 3 novembre. Oltre 50.000 atleti/e  provenienti da tutto il mondo di cui 2000 gli atleti italiani. Raffaele Gianfrancesco abituato a chiudere le sue maratone sotto le tre ore ammette che la maratona della grande mela viene influenzata molto dai giorni precedenti la gara della domenica: il lungo viaggio – il fuso orario – e soprattutto l’alimentazione. Nonostante tutto comunque ne vale la pena : il fascino della grande mela ,l’organizzazione impeccabile e il calore della gente che si accalca nelle strade il giorno della maratone per incitare tutti gli atleti è un qualcosa che ricambia di tutti quei sacrifici fatti per la preparazione e poi nella vita di un atleta New York prima o poi sembra una tappa obbligata. Tonino Gianfrancesco la rilevazione della trasferta ferma il suo crono in 3h10. Grande prestazione per il nostro Antonio che negl’ultimi  tempi nonostante la perdita del caro padre e non essendo concentrato al 100/100 nella preparazione per vari motivi,riesce nell’impresa riscattandosi di tutte le sofferenze che lo hanno attorniato. ( Grande Antonio). Per finire il nostro biologo Fernando Gianfrancesco che sembrava in un primo momento dover rinunciare per un problema muscolare. Ma poi la tenacia e la consapevolezza di correre nella regina delle maratone ha fatto in modo di fermare il suo crono nei 42 km in 3h40. Grande prestazione per i tre alfieri del Running Pentria:  conoscendoli a breve  improvviseranno un’altra maratona. In bocca lalupo ragazzi.

½ maratona di Pescara

A far da cornice alla maratona e ½ maratona dell’Annunziata a Pescara è stata la bellissima giornata di sole che sembrava essere al mese di Luglio. Molti gli atleti molisani che hanno partecipato alla ½ maratona dell’Annunziata tra cui anche il nostro presidente Virginillo Nicola che chiude in 1h40’ e Gianfrancesco Raffaele in pieno test per la maratona di New York che chiude in 1h.23’ piazzandosi 3 di categoria e 15 assoluto.

Tappino Altilia 29/09/2013


E' calato il sipario sulla XXX^ edizione della Tappino-Altiia. In città si parla ancora, a distanza di due giorni, di piazzamenti di amici e conoscenti, ma soprattutto della festa, cui atleti, tecnici ed accompagnatori hanno partecipato con entusiasmo, sorrisi ed euforia. Raggiungere questi obiettivi comporta un lavoro intenso che inizia 11 mesi prima della gara ed una sinergia di menti e braccia, che pro bono si muovono e mettono a disposizione tempo e abilità per garantire ospitalità ai runners provenienti da fuori regione e si adoperano facendo appello a tutte le loro potenzialità nell'intento di centrare un obiettivo prioritario: offrire spettacolo ed aver riguardo e cura delle esigenze di chi corre. E così dalla fase dell'organizzazione alla cerimonia di premiazione passando per la conferenza stampa ciascun tesserato dà il massimo al fine di poter archiviare l'ennesima edizione della gara con orgoglio e soddisfazione. Dalle 8.00 del giorno in cui è prevista la manifestazione tutti i volontari e gli atleti AMA che scelgono di non partecipare sono già in zona ritrovo per precisare gli ultimi dettagli tra adrenalina e tema che ci possa essere qualcosa che non andrà per il verso giusto. Alle ore 9:00 esatte tra un sorriso ed un flash 784 atleti-di cui 71 donne- indossate le scarpette e la divisa, hanno scelto di partecipare ad una delle manifestazioni più suggestive nel panorama delle gare italiane. Il fascino della Tappino-Altilia,unica mezza-maratona con arrivo tra i resti di un'antica città romana, giunta quest'anno alla trentesima edizione,non è scemato con il passare degli anni, anzi! Runners di ben 14 regioni si sono voluti confrontare con un percorso dall'altimetria complessa. Meteo clemente e traffico ben gestito da volontari e Forze dell'Ordine hanno contribuito ad acuire l'entusiasmo di quanti la mattina del 29 settembre con sacrificio e grinta, sistemato il pettorale, si sono confrontati con i 21,097km. Manifestazione salutata, dunque, dal plauso di amatori e top. Giovanni Grano, Nuova Atletica Isernia, con il crono di 1.07.25, seguito da Ivan Di Mario, Polisportiva Molise, a soli dieci secondi da lui, Francesco Minerva, VVGG-Comando di Bari, che ha chiuso in 1.10.38, Gennaro Varrella, ASD International Security, 1.11.47 il suo tempo e Saverio Giardiello, ASD Montemiletto Team Runners, che ha chiuso in 1.12.23 hanno scritto i loro nomi nell'albo d'oro in azzurro. Vincitrice della XXX^ edizione della Tappino-Altilia Arianna Di Pardo, Nuova Atletica Isernia, 1.26.23 il suo crono, argento per Margherita Goglia, ASD Podisti Alto Sannio, 1.29.14, terza Ilaria Novelli, C.U.S Molise, 1.33.18, Camelia Ianeva, Atletica Molise Amatori, chiude in 1.34.34, classificandosi quarta ed a completare il podio delle assolute Rosalba Monachese, Nuova Atletica Isernia, 1.35.33 il suo tempo. Non pochi sono stati poi i Vigili del Fuoco, iscritti alla manifestazione, anche in considerazione del fatto che la gara era valida come dodicesimo Campionato Nazionale dei VVGG. Sessantasette runners in rappresentanza di molti dei Comandi italiani da Trapani a Udine, da Milano a Crotone. Soddisfatto il presidente dell'Atletica Molise Amatori, Francesco Pietrunti, che commosso ha aspettato tutti gli atleti al traguardo, mettendo al collo di ciascuno la speciale medaglia in terracotta, ricordo della manifestazione. Nè va sottaciuto il tributo di stima al presidente Pietrunti ed a tutti i suoi collaboratori giunto dalle autorità presenti in loco, che si sono trattenute ad Altilia alternandosi nella consegna dei ricchi cesti appositamente predisposti per i migliori in campo. Dunque a congratularsi con la società madrina dell'evento il presidente della Regione Molise, arch. Paolo Di Laura Frattura, l'assessore allo sport del Comune di Campobasso, avv. Aldo De Benedittis, il presidente della Provincia, dr Rosario De Matteis, il Consigliere Regionale con delega allo sport, Carmelo Parpiglia, il presidente regionale del C.O.N.I, Prof. Guido Cavaliere, il Colonnello dell'Esercito Italiano, Giuseppe Santomarco,l'ing. PIetro Foderà, Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco ed i sindaci di Sepino e San Giuliano del Sannio, che con ammirazione hanno stretto la mano ai vari atleti piazzatisi utilmente nella classifica della gara. Ma veniamo all'ordine di arrivo dei "nostri". In 44 hanno affrontato il duro percorso non cedendo alla stanchezza, giungendo al traguardo fieri di poter dire "I Was in ". Leonardo Lella, il primo a chiudere la XXX^ edizione della Tappino-Altilia con il crono di 1.24.22, seguito da Giancarlo Benevento, Elia Pilone, Vincenzo Di Blasio, Mario Danese, Kamelia Ianeva-che con il suo 1.34.34 si è classificata quarta assoluta-Paolo Barone, Raffaele Della Vecchia, Domenico Martini, Angelo Cefaratti, Pasqualino PIetrarca, Domenico Vinciguerra, Andrea De Marco, Pasquale Cioccia, Feliciano Nardozza, Maurizio Ruggiero, Giovanni Pietrarca, Annunzio Di Gioia, Vincenzo Marchetta, Bernardo Cosimi, Antonio Cornacchione, Fabrizio Pietrunti, Vittorio Moffa, Gianfranco Barone, Guido Ponzio, Pasqualino Lamorte, Antonio Del Re, Massimiliano Guerriero, Giovanni Barbieri, Renato Calandrella, Cinzia Calabrese, Michele Notartomaso, Nicola Tudino-alla sua millesima gara-Giuseppe Sulmona, Angelo Di Domizi, Tommaso Ramacciato, Massimo Lanese, Mario Presutti, Alberto Montico, Sergio Di Nonno, Luigi Santosuosso, Massimo Iorizzo, Maria Iafrancesco, Michele Mosca ed il mitico Benito Grieco, unico rappresentante della categoria MM75. Gradito gadget per tutti i partecipanti la medaglia in terracotta-ricordo della manifestazione, che il presidente Franco Pietrunti ha messo personalmente al collo di ogni atleta giunto al traguardo. Curato il buffet a fine gara, come il pasta party di sabato 28, impeccabile l'intervento dei volontari, provvidenziale l'apporto dei medici e del personale del 118 e commovente la presenza di centinaia di curiosi e malati di atletica seduti compostamente nell'anfiteatro di Altilia. Passeggiando tra gli scavi si sentivano soltanto commenti positivi sulla gara; molti manifestavano già la volontà di essere presenti anche alla prossima edizione e tanti si dichiaravano intenzionati a voler iniziare ad allenarsi per poter correre lì l'anno venturo. Circostanze queste che hanno consentito a tutti i  tesserati AMA di tenere a bada il magone, che l'arrivo dell'ultimo atleta aveva originato, a testimonianza del fatto che anche nel 2013 si è lavorato bene! Difficile sintetizzare le emozioni che si provano quando, sotto l'arco dello start si aspetta il bang, quando tra le urla di incoraggiamento di parenti e conoscenti si corre tra un fiume di atleti giù per le curve di Tappino mentre curiosi e ciclisti della domenica cercano di immortalare istanti indimenticabili, quando in un caleidoscopio di colori centinaia di scarpette si alternano al suolo, quando incurante del fatto che potresti perdere qualche secondo vuoi dare il benvenuto nella tua regione a chi non ha mai conosciuto la tua realtà e affascinato dal paesaggio corre ammirandolo con stupore e meraviglia, quando tremi e temi di non farcela ed invece la tua mente viene in soccorso e non molli e soprattutto quando dopo il "birillo", stremato, cerchi in te ogni motivazione per andare avanti finchè intravedi le pietre che hai paura di calpestare e ti limiti a sfiorare...e quando vedi comparire le famose colonne e la voce dello speaker ti comunica il tuo tempo. Ed ora, archiviata con il segno più anche questa edizione, si pensa già a cosa poter limare per arginare i deficit che una gara dai grandi numeri come questa può inevitabilmente avere. Intanto un grazie sincero a quanti hanno scelto di conoscere il Molise accordando una volta ancora fiducia ad un evento unico come questo.

Articolo scritto da Cinzia Calabrese. Ama Campobasso www.tappino-altilia.it

Ascoli – S.Benbedetto del Tronto del 29/09/2013


 Domenica 29/09/2013 i tre moschettieri e rispettivamente i fratelli/cugino Gianfrancesco si sono presentati ai nastri di partenza della 33km Ascoli  - S.Benedetto del Tronto. Ottimi i tempi dei rispettivi atleti del Running Pentria che hanno ben figurato tra i 450 atleti in vista  della prossima New York marathon che si disputerà i primi di novembre al quale vedremo i nostri tre Gianfrancesco al nastro di partenza.

GIANFRANCESCO RAFFAELE

4

2:20:24

+0:29:46

GIANFRANCESCO ANTONIO

24

2:37:00

+0:46:22

GIANFRANCESCO FERNANDO

63

3:09:32

+1:18:55